Illustrissimo Presidente dott. Graziano Marcovecchio, come organizzazione sindacale Cobas del Lavoro Privato, esprimiamo grande commozione e dolore per quanto accaduto all’interno dello stabilimento Pilkington-NSG di San Salvo, per la prematura scomparsa di un lavoratore della ditta esterna, rimasto vittima di un incidente sul lavoro. In questo caso avremmo voluto di proposito evitare ogni forma di strumentalizzazione, ma apprendiamo per l’ennesima volta dagli organi di stampa degli incontri avvenuti con le RSU di CGIL, CISL e UIL, durante tutta la fase dell’incidente che ci ha tragicamente colpito. Come Le è noto, in più occasioni Le è stato richiesto di porre fine ad ogni forma di repressione di condotta antisindacale nei confronti della RSU-RLSSA Cobas, Domenico Ranieri, ma, a quanto pare, vista la gravità della situazione creatasi in questo stabilimento, quale occasione migliore, questa, di trovare unità d’intenti e condividere questo momento difficile con tutte le RSU aziendali della Pilkington-NSG di San Salvo? Invece la nostra RSU Cobas è stata ancora una volta informata telefonicamente esclusivamente dal Dott. Roberto Minenna, quale responsabile risorse umane e relazioni sindacali, a cui diamo atto dei continui aggiornamenti alla nostra RSU sul tragico avvenimento; mentre, anche in presenza di una tragedia di incalcolabili proporzioni, è continuato l’ostracismo nei confronti della nostra organizzazione sindacale, atto ancor più lesivo dei nostri diritti e delle nostre prerogative sindacali, in quanto la RSU Domenico Ranieri è anche RLSSA, funzione sindacale da esercitarsi imprescindibilmente quando sono a rischio la salute e purtroppo la vita dei lavoratori. Contrariamente a quanto stabilito dalle RSU di CGIL, CISL e UIL, con comunicato affisso nelle bacheche sindacali in tutto lo stabilimento in data 17 luglio 2012, in cui si chiede previo accordo “di fermare gli impianti per 5 minuti per dare cordoglio ai famigliari in concomitanza con gli atti funebri”, visto il terribile lutto che ha colpito l’intero stabilimento, la RSU- RLSSA COBAS chiede che:

1. venga dichiarata una giornata di lutto con fermata di tutti gli impianti della Pilkington-NSG, Primo e Bravo di San Salvo per consentire a tutte le maestranze di partecipare ai funerali di Michele Mastrippolito.

2. sia istituita una raccolta fondi con la trattenuta di un’ora o più di salario, su base volontaria, da devolvere alla famiglia del defunto.

Per l’esecutivo nazionale COBAS – Giuseppe Giampietro

Confederazione COBAS – Domenico Ranieri

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>