treno pd

Oggi, giovedì 19 ottobre, il tour in treno di Matteo Renzi arriverà in Abruzzo”. A dichiararlo è il Segretario regionale Pd Marco Rapino, che spiega il senso dell’iniziativa e svela dettagli delle tappe abruzzesi.
“Dalla zona costiera all’area interna verrà data vita ad una profonda campagna di ascolto in tutta la nostra regione, con l’obiettivo di conoscere le diverse realtà che animano il nostro territorio e incontrare le persone vere, lontano dalla realtà del palazzo – spiega Rapino -. Scerne di Pineto, Ortucchio, Pescara e San Salvo sono le città dove il treno si fermerà in stazione.
Una giornata intensa che inizierà ben presto dalla mattina al Centro Casa Madre Ester di Scerne di Pineto, una realtà preziosa e una speranza per chi la vive, un esempio di solidarietà a cui rivolgere la giusta importanza.
La seconda tappa sarà Ortucchio, provincia dell’Aquila, e per la precisione il Centro Spaziale “Piero Fanti” del Fucino di Telespazio. Invece la città di Pescara accoglierà Matteo Renzi nel pomeriggio presso l’IPSSAR De Cecco, per un incontro con il mondo della scuola.
Ultima tappa abruzzese sarà la località di San Salvo dove il Segretario visiterà l’azienda Pilkington. Produttore di vetro per il settore dell’automobile. Ogni visita sarà una visita privata e dedicata all’ascolto delle persone che vivono queste realtà tutti i giorni e che, con il loro lavoro, ne fanno delle eccellenze. Infatti, lo spirito del #trenoPd è proprio questo: conoscere il tessuto più vero dell’Italia, prendere appunti, condividere e proporre. Nei mille giorni di governo Renzi molto è stato fatto per il nostro Paese e per la nostra Regione e ora è arrivato il momento di rimettersi in cammino, avendo ben chiare le reali necessità di ciascun territorio”.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>